Tanti auguri…

Questo è un periodo  strano della mia vita, credo perchè ricco di grandi possibilità e di grandi rischi.
È pieno di cose, persone, eventi, situazioni, pensieri, dubbi,…
Faccio un lavoro molto diverso da quello che pensavo e corro, corro tanto.
Non sempre mi piace, ma lo faccio.
In ogni caso, per la maggior parte del tempo, mi diverto.
Quindi, credo di essere una persona fortunata.

Tuttavia, tante cose, forse troppe, accadono senza che io possa avere la possibilità di alzare la testa e guardare con distacco ciò che sta accadendo. Sento che è un momento di grosso cambiamento per l’azienda e, immagino (o spero) anche per la mia vita.

Sento che devo battere il ferro finché è caldo, ma sento anche che sto rendendo caldo il ferro battendolo, per usare una citazione famosa (“Do not wait to strike till the iron is hot. Make it hot by striking.” – William Butler Yeats).

Sento che ci saranno importanti decisioni da prendere sulla sfera professionale nei prossimi mesi e che, se ci riuscirò, la squadra che sto componendo sarà fondamentale, tanto quanto la squadra attuale.

Oggi è il mio compleanno: compio 45 anni.
Non so se è una bella età.
Forse tutte lo sono a modo loro.
È di certo una data importante in cui si fanno già dei bilanci.

Come ha scritto Pippo, nel suo messaggio di auguri,: “Un uomo già può fare un esame, può dare un sereno ed obiettivo giudizio su se stesso, perchè ha già un passato.”

Certamente non posso dire di avere avuto una vita tranquilla nel mio passato, ho vissuto molti eventi e molte fasi che assomigliano tanto a molte vite distinte.
Già le prime persone importanti non ci sono più o sono uscite dalla vita, ci sono le delusioni, quindi a 45 anni capisci bene cosa vuol dire la “mancanza” e sai anche quali sono i vuoti da colmare con i ricordi.
Sai bene quando devi preoccuparti per qualcuno se qualcosa di serio accade e sai quanto preziosa può essere una presenza nella vita.

Non so se il giudizio sui miei 45 anni di vita possa davvero essere positivo (come dice Pippo).
Mi chiedo sempre cosa direbbe mio padre di me, se potesse vedermi oggi. Mi chiedo che faccia farebbe e mi piacerebbe passare una sera con lui a bere qualcosa parlando dei miei dubbi.
Francamente non ho mai qualificato i periodi della mia vita, li ho vissuti e basta, con i loro alti e bassi.

Visto che oggi è il mio compleanno, mi auguro di avere la forza di portare a termine, con sacrificio, ciò che ho iniziato e di potermi godere qualche anno di tranquillità. Mi auguro che le persone veramente importanti continuino a restare nella mia vita il più a lungo possibile.

Visto che oggi è il mio compleanno, mi auguro anche di rimanere sempre fermo sui miei valori (quelli che mi ha insegnato mio padre) e di non dover scendere a compromessi mai, in nessun caso (soprattutto per necessità).

Tanti auguri, allora.

Please follow and like us:
0

I post recenti

L’archivio

Written by:

Essere imprenditore significa lavorare tanto, pensare sempre alla tua azienda, vivere con la tua creatura in testa giorno e notte. Il mio lavoro e, quindi, questo blog contengono la sintesi e la metafora di una vita vissuta alla ricerca di qualcosa capace di soddisfare la mia curiosità e il mio desiderio di mettermi alla prova senza limiti o preconcetti.